Filippo Nardi

Biografia

Appartenente alla nobile famiglia toscana dei Nardi-Dei, divenne noto per aver partecipato alla seconda edizione del reality show Grande Fratello, trasmesso da Canale 5 nell’autunno del 2001, dove viene ricordato per aver abbandonato il gioco dopo soli 13 giorni poiché insofferente delle rigide norme della trasmissione. Il giovane infatti, in quanto fumatore si arrabbiò fortemente per la mancanza di sigarette agitando in modo minaccioso mezza stecca da biliardo contro la produzione che si rifiutava di dargliele ritenendo che non erano previste nella spesa di quella settimana ed inoltre quelle che aveva avrebbe dovuto fumarle con parsimonia come gli era stato consigliato invece che una dopo l’altra. Successivamente però, per evitare che la cosa degenerasse i produttori decisero di accontentarlo dandogli un pacchetto di sigarette e finalmente riuscì a calmarsi scusandosi così con i suoi compagni per il suo atteggiamento scorretto. Anche se le sanzioni al riguardo non sarebbero state delle più dure, Filippo per una questione di dignità decise di abbandonare volontariamente la casa [1] (la sua frase: “Dove sono le mie sigarette?” pronunciata con l’accento britannico è rimasta impressa nella mente di molti telespettatori[senza fonte]). Immediatamente dopo la movimentata esperienza al Grande Fratello ha partecipato alla trasmissione Chiambretti c’è, di Piero Chiambretti, in onda su Rai 2, suscitando critiche da parte della società produttrice del reality show, la Aran, in quanto Nardi avrebbe avuto un contratto in esclusiva e non avrebbe potuto partecipare ad altri spettacoli televisivi.[1]

In seguito è entrato a far parte del cast del programma di Italia 1 Le Iene, nell’edizione 2002/2003,[2] e nell’estate successiva ha condotto l’anteprima del Festivalbar, in onda il martedì su Italia 1 intorno alle 13, nel quale Nardi intervistava i cantanti protagonisti della serata dietro le quinte dello spettacolo.[3] Nel settembre dello stesso anno ha condotto, insieme a Claudio Lippi, la finale di Miss Muretto[4]. La stagione successiva ha visto Nardi nuovamente nel cast de Le Iene e, nello stesso periodo, ha lavorato come DJ in diverse discoteche.[5] L’estate successiva l’ha visto nuovamente al timone dell’Anteprima Festivalbar,[6] esperienza che ha ripetuto anche tre anni dopo, nel 2007, anno in cui si è tenuta l’ultima edizione del festival canoro.

Negli anni seguenti ha condotto con Camila Raznovich il programma Loveline su MTV e ha proseguito la sua attività da DJ e produttore discografico nel panorama della musica houseinternazionale. Ha suonato in importanti discoteche europee mentre dal punto di vista discografico ha pubblicato alcune produzioni per etichette come la UOMO Records e la ReVox. Attualmente fa parte delle discoteche Echoes a Riccione, Mazoom a Sirmione e Toqueville a Milano, oltre a essere resident al Tenax di Firenze ed aver fatto lo special guest allo Shining Club a Osnago in provincia di Lecco. Ha collaborato al programma La Noche Escabrosa su Radio Deejay. Nel 2011 diventa protagonista della serie televisiva gastronomica in lingua inglese Squisito!con la chef Carmelita Caruana.

Nel 2012 è ospite fisso di Camila Raznovich in Mamma mia che settimana, in onda su La7d, programma incentrato sul tema della maternità, gravidanza, sviluppo ed educazione dei bambini, in quanto Filippo è padre di un bambino di 10 anni, Zack.